micheleantonutti.it

Welcome

La Cestistica Basket Udinese con sede in Udine è affiliata dal 1981 con la Federazione Italiana Pallacanestro .
Da allora ha partecipato ai campionati seniores regionali e interregionali conquistando anno dopo anno la serie D, la C 1 e anche la B2 nel 1986/87.
Ora con la sua squadra seniores è stabilmente presente in serie C2, campionato a livello regionale, ma dal 1992 ha iniziato la sua attività nel settore giovanile con la prima leva minibasket classe 1986.
Proprio da questa prima nidiata sono giunte le prime importante soddisfazioni per la società friulana, con la conquista delle finali nazionali della categoria Ragazzi BAM nell’annata 1999/2000 risultando essere terzi in Italia alle finali di Bormio.
Un risultato replicato l’anno appena concluso con la stessa squadra nella categoria Allievi. Alle finali di Porto San Giorgio, infatti, ha confermato il terzo posto in Italia alle spalle di Varese e Scavolini, battendo Kinder e Benetton.
Ulteriore soddisfazione per la CBU è aver visto proclamare il proprio giocatore Ferrari Michele il miglior giocatore italiano della categoria e assieme al compagno Antonutti Michele fra i migliori dieci in Italia.
Questi risultati non sono altro che l’apice di una serie di ulteriori primi piazzamenti in tutte le categorie giovanili della Federazione, Ragazzi, BAM e propaganda. Tutto ciò è il frutto del lavoro, ora decennale, che ha inizio con il Minibasket, e che consta di un gruppo di giovani minicestisti di 5 6 e 7 anni. Direttore tecnico della società è l’allenatore Luigi Colosetti, coadiuvato dal suo team composto da Ezio Cossio, Giovanni Della Savia, Enrico Buri, Daniele Marchettini, Alberto Micoli.
Un lavoro che ha dato e continuerà a dare anche in seguito i suoi frutti visto che nelle diverse annate già da ora si possono scorgere i futuri campioni di questa affascinante disciplina sportiva, che si giova anche dell’appassionato sostegno della FAU autotrasporti di Udine del dinamico e sportivissimo Denis Durisotto. Tutta l’attività giovanile della CBU è, infatti, marchiata FAU Autotrasporti.

Minibasket annata 1986 anno 1997 (da Baskettiamo di Francesco Tonizzo)

In un tempo in cui l'obiettivo dichiarato di molte società sportive che popolano l'ambiente dei canestri di casa nostra e la scalata verso campionati del più alto livello possibile, la Cestistica Basket Udinese opera una scelta in controtendenza e basa tutto la propria attività sulla ricerca e sullo sviluppo umano e sportivo dei giovani che in un futuro più o meno lontano potranno essere prossimi protagonisti della pallacanestro regionale e, si spera , nazionale.

Per raggiungere tali prospettive, la Cbu si è organizzata nel migliore dei modi poichè è l'unica società sportiva della città di Udine che può annoverare un numero di squadre che coprono quasi tutte le categorie di attività. A un settore minibasket forte di circa 150 miniatleti, la società, del presidente Terenzani unisce due squadre propaganda, una squadra di allievi regionali, una squadra juniores regionale e la compagine che milita nel campionato di serie C2. Proprio la prima squadra lasciando da parte le velleità di primeggiare o rivaleggiare con società che hanno investito molto per ottenere la giusta promozione in campionati più importanti, si propone come sbocco naturale per gli atleti prodotti dal settore giovanile che dalla prossima stagione si proporranno a livello seniores e non troveranno estimatori in compagini di serie superiori. Il direttore tecnico Luigi Colosetti si trova a capeggiare uno staff di allenatori competente e affiatato che annovera otto tecnici qualificati i quali, con assoluta dedizione, operano in palestra assieme a 200 tesserati. L'idea e quella di ricercare una società sportiva che funga da punto di riferimento per i giovani di tutta la provincia e il modello a cui la Cbu si rifà e quello della gloriosa Libertas Udine del prof.Cenich, per anni fucina inesauribile di talenti, molti dei quali hanno poi calcato anche i campi della serie A.

Cbu il trofeo della fiera 1maggio 1997minibasket annata 1986

gni squadra seguita in palestra da due allenatori che assicurano uno svolgimento completo ed efficace dell'attività sportiva e il continuo aumento delle adesioni è il miglior segnale dell'apprezzamento che un numero sempre più ampio di famiglie dimostra il merito dell'impegno dei tecnici. La CBU punta molto sul gruppo1986, allenato dallo stesso Luigi Colosetti e da Roberto Gualteroni, che nelle stagioni precedenti ha vinto il campionato minibasket provinciali e regionali di competenza e che si affaccia sul palcoscenico del campionato propaganda annunciato. A caccia di buoni risultati gli allievi classe 1983 sottola guida del tecnico Gianfranco Marocco ( che assieme a Luciano Asini, segue anche la C2) e la compagine 85-86 allenata da Ezio Cossio. Ad Ausilia Cifali ed Enrico Buri è affidato il compito di far incontrare i più piccoli (circa settanta nati nel biennio 91-92) con la pallacanestro all'insegna del movimento, del divertimento e della simpatia, tutti elementi che riempiono due volte alla settimana gli ampi spazi del pallazzetto Benedetti, sede dei minicorsi Cbu. Gran parte dell'attività minibasket delle restanti annate ( dall'87 al 91) e svolta nella Palestra Pascoli di via Tolmezzo.

cbu

Prima di chiudere anticipatamente, il quartiere fieristico è riuscito ad ospitare un torneo di minibasket molto atteso nell'ambiente, vista la qualità delle formazioni che andavano ad affrontarsi. Il trofeo "Hobby Sport" riservato ai minicestisti anno 1986 metteva infatti di fronte formazioni molto quotate a livello di minibasket come Cbu IMS, Don Bosco Trieste, Benetton Treviso.La coppa se l'è aggiudicata la società Udinese del presidente Terenzani al termine di un appassionante incontro con i prestigiosi avversari trevigiani a riprova dell'ottimo lavoro svolto in palestra. Ricordiamo che la Cbu IMS e campione regionale ed è ancora imbattuta da quando ha iniziato l'attività. Questi i risultati: Cbu-Don Bosco 31-25, Cbu-Rapp. Pn 31-18,Cbu-Benetton 57-49

garbosi

Al Garbosi Stupisce il Dream Team di Colosetti 2-5 aprile 1999

Si sono inchinati solo ai Lituani dello Zalgiris Kaunas, ma hanno messo sotto le altre squadre italiane affrontate al torneo internazionale Garbosi a Varese. I propaganda del 1986 della Cbu, quest'anno in prestito alla Bb fagagna, hanno tenuto alti i colori del progetto Snaidero per i quali hanno giocato.All'esordio, il Drean team di Colosetti e Cossio ha avuto ragione dei padroni di casa della Robur et Fides per 58-32.

porto

BORMIO 2000 finali nazionali giovanili trofeo BAM (terzo Posto) giovanili 1986

 

tifosi